La street art a Torino. 9 itinerari alla scoperta dell'arte urbana Versione per PDF_ITA - Page 23

minacciano la natura. Di fianco notiamo Black Dream Wall, parete che raccoglie i pensieri e i desideri dei passanti, scritti con i gessetti lasciati a disposizione. “The Big Bear” di Bordalo II (foto di C. Bianchini) Sopra ad essa, City Circle dell’olandese Zedz, che con un chiodo e un cordino ha tracciato sulla superficie, comprensiva di balconi e finestre, un grande cerchio di dieci metri di diametro, dipinto a mano libera. Il disegno rappresenta una pianta schematizzata del quartiere. Nel cortile interno del Colosseo troviamo Black Machine del duo svizzero Nevercrew, un grande orso polare che nuota in un mare di petrolio, per sottolineare gli effetti del surriscaldamento globale. Quest’opera è molto importante per la street art italiana in quanto ha costituito il primo progetto di connubio fra arte urbana e realtà aumentata. 23