Tutti i Bollettini di AMys IL BOLLETTINO DI AMYS n. 48-2019 - Page 15

PAGINA IVO: Sono tifoso j uventino sfegatato e seguo da vicino anche il Venezia, su cui ho anche pubblicato un libro dal titolo Una partita di calcio a Venezia Tipografia Cartotecnica Veneziana Srl, . ANDREA: ...mai scritto di calcio, mai tifato per una squadra. Sono pronto, crocifiggetemi! CLAUDIO: L’albo è disegnato da Fabio Grimaldi, mentre la copertina è del solito Giancarlo Ales- sandrini. Avete fornito del materiale ai disegnatori? Avete chiesto loro qualcosa in particolare? MIRCO: Con Grimaldi è stato un sentirci e un confrontarci continuo e, come è normale che sia, gli abbiamo fornito tutta la documentazione necessaria. Fabio è un grande professionista e una grande per- sona, di una gentilezza talmente rara che, nonostan- te non abbia mai avuto l’occasione di incontrarlo di persona, non riesco a non considerarlo un amico. Per la copertina invece, e di conseguenza con il miti- co Alessandrini, in questo caso non abbiamo avuto nessuna interazione. IVO: non ho mai avuto contatti personali né con Grimaldi, né con Alessandrini. Spero di avere, quanto prima, il piacere di conoscere queste perso- ne. ANDREA: Fabio Grimaldi è una persona splendi- da, di una affabilità e gentilezza d'altri tempi. La sua bravura è proporzionale solo alla sua discrezio- ne. Mirco in particolare ha gestito i contatti con Fa- bio, che sono stati molto frequenti, e ha prestato grandissima cura nella ricerca di riferimenti, imma- gini e suggestioni che gli ha fornito e che sono stati poi utilizzati per realizzare le tavole. Di Alessandri- ni che dire? Solo che è uno dei più grandi disegnato- ri della scena italiana e non solo. Nel suo caso però, come accade abitualmente, le scelte sulla copertina sono state fatte dalla redazione e non ci hanno visti partecipi. CLAUDIO: Non è la prima volta che lavorate in- sieme. Ad esempio, Andrea e Mirco, siete gli ideato- ri e i curatori della collana intitolata I romanzi Bo- nelli . Come è nato il progetto e quali sono i suoi prossimi sviluppi. MIRCO: Al di là del fatto che l’idea ha preso forma perché avevamo cominciato una collaborazione con il gruppo di autori per ragazzi, ovvero Book on a Tree, il tutto è iniziato dal nostro mai sopito deside- rio di raccontare storie in modo nuovo e diverso. L’esperienza sui romanzi è stata positiva ma al mo- mento non sono ancora state prese delle decisioni su eventuali sviluppi. IVO: È stato Andrea a introdurmi alla Bonelli. In- sieme abbiamo scritto insieme due storie di Dam- pyr, un’altra di Martin Mystere e abbiamo fatto par- te del pool di sceneggiatori per redigere la minise- rie Le nuove avventure a colori di Martin Mystére . colori . Mirco è subentrato successivamente. Noi tre insieme abbiamo anche realizzato in precedenza una storia di Dylan Dog. ANDREA: Quello dei romanzi YA Bonelli è un impegno di cui vado particolarmente fiero. Con Mirco abbiamo introdotto alla Bonelli Pierdomenico Baccalario e il suo gruppo e con gli autori di Book 15