Call of Cinema #6 Numero 6 2019 - Page 15

Data di uscita:

14/11/2012

Durata: 115 min.

Genere: Fantasy,

Avventura

Regista: Bill Condon

Voto su R.T.:49%

Twilight Saga: Breaking Dawn Pt.2

La sagra delle pessima CGI

In questo film tutti gli errori dei precedenti si sommano creando senza prolungarsi troppo nel peggior finale possibile per una serie già catastrofica, direi ottimo. Il film diretto da Bill Condon (Twilight: 4) mentre il cast è composto da: Kristen Stewart (Twilight saga, Zarhura) che interpreta Bella Swan, Robert Pattinson (Twilight  saga, Il Re) che interpreta Edward Cullen, Taylor Lautner (Twilight saga, Tracers ) che interpreta Jacob Black, Peter Facinelli (Twilight saga, Supernova) Carlisle Cullen. Il film prosegue gli eventi del precedente, i Cullen ora sono minacciati dai Volturi, che credono che la figlia di Bella e Edward sia un immortale, ovvero un bambino vampiro. Per ciò i vampiri sbrilluccicosi dovranno trovare degli alleati per difendersi. La trama non è originalissima, è molto lenta a causa di un ritmo non proprio ben equilibrato  e conseguentemente non intrattiene troppo. I personaggi presenti anche nei vecchi capitoli hanno sempre la stessa caratterizzazione e non mostrano chissà che evoluzione mentre quelli nuovi hanno giusto il tempo di presentarsi per poi praticamente risultare della comparse; il problema è che sono questi i principali alleati della famiglia dei protagonisti e non gente a caso. La CGI è pressoché identica ai precedenti capitoli e sinceramente ritengo che al quinto capitolo non ci si possa passare sopra, non essendo essa tra l'altro chissà di che qualità. La regia ha qualche errore di continuità in alcune scena ma presenta delle scene d'azione buona anche se con qualche tendenza all’esagerata  confusione. La colonna sonora è decente: la parte audio, almeno su Netflix, ha subito un downgrade rispetto ai precedenti film a causa della bassa qualità dei microfoni utilizzati mentre invece la parte musicale è buona grazie alle tracce scelte. La sceneggiatura infine è piuttosto traballante: i dialoghi scadono spesso nel ridicolo, i colpi di scena sono piuttosto prevedibili e quello finale del cattivo è imbarazzante, si salvano solo le ambientazioni. Questo film è peggiore perfino di New Moon e ho detto tutto direi. 

Voto del Muso: 1

Voto Pubblico: 4,3