UP Magazine Winter 2019 #1 - Page 31

pixellati che troviamo stampigliati un po’ dappertutto e, per funzionare, de- vono essere scannerizzati dallo smartphone. Come? Grazie a una app opportunamente sca- ricata, che permette di collegare link che è celato nei “quadrotti”. I QR Code possono contenere molte in- formazioni, possono rimandare a qual- siasi indirizzo web, account social e luoghi virtuali, video, playlist e qual- siasi contenuto web. Attenzione: ricordate che per riuscire a veicolare qualsiasi messaggio, il desti- natario deve sempre essere in possesso della chiave di decodifica; nel caso dei QR Code occorre che il destinatario ab- bia, installata sul proprio smartphone, una semplice app di scannerizzazione che è facilmente reperibile su Play- store, App Store, e così via. Scaricatene una e provate. Ma come usare i QR Code tutti i giorni, magari per incrementare la propria at- tività? Si potrebbe avere la necessità di far trovare facilmente un indirizzo inter- net, il link d’iscrizione a una newslet- ter, un particolare sito, ed è proprio in questi casi che i QR Code sono più utili e crearne di personali è semplicissimo e gratuito. Si possono scovare molti siti che per- mettono di generare questi codici gra- tuitamente nella versione basic e sta- tica, cioè fissa, non modificabile. A pa- gamento vengono offerti invece altri servizi, quali l’inserimento del logo, il colore, la forma, e soprattutto la resa dinamica, cioè un QR Code che si mo- difica automaticamente quando si ef- fettuano modifiche al link, cosa assai utile se il codice è stampato, ad esem- pio, su un cartellone pubblicitario. In ogni caso la versione gratuita offre una marea di possibilità a chi vuole promuoversi attraverso i propri canali web. I QR Code sono completamente perso- nalizzabili anche per quel che riguarda l’estetica, colorandoli, inserendo all’in- terno un logo, mutandone la forma o le dimensioni. QR Code Generator a cui occorre regi- strarsi, offre la possibilità, semplice- mente incollando il link, di creare co- dici anche colorati. Attenzione: i codici dinamici che la prova gratuita vi per- mette di generare scadranno con la fine del periodo di gratuità. Altri operatori che forniscono lo stesso servizio sono TEC-IT e Trust this pro- duct ma, ma ce ne sono moltissimi al- tri, facilmente reperibili. Qualche esempio di utilizzo? Si può creare il QR Code della pagina Facebook, del sito web, dell’account Twitter e stamparlo nei volantini, sui segnalibri che spesso gli autori offrono in omaggio a chi interviene alle presen- tazioni. Si può inserire il QR Code di un video, di una canzone, di una posizione geo- grafica per creare una specie di realtà aumentata e pubblicarlo nella versione cartacea per rendere multimediale an- che la pagina stampata agli occhi di chi accede al sito, al libro, alla rivista. Provate a seguire i link celati nei QR Code inclusi nelle immagini e scoprite dove vi condurranno. UPmagazine | 31