Tutti i Bollettini di AMys IL BOLLETTINO DI AMYS nr. 46-2019 - Page 16

PAGINA 16 Alcune novità che non possono mancare in libreria Attenti a quei...robot! è il titolo del catalogo che farà rivivere, a chi non ha potuto vederla dal vivo, le emozioni della mostra omonima allestita nell’ambi- to di Lucca Collezionando di fine marzo. Come l’esposizione, anche il catalogo è stato curato da Stefano Bidetti, anima del forum zagoriano SCLS. All’interno si trova tutto il materiale esposto e i pan- nelli dedicati a Martin Mystère. Il volume è disponi- bile in quantità limitata presso l’Associazione AMYS al costo di euro + eventuali spese postali . Sottodiciotto Film Festival & Campus torna a col- laborare con l’Accademia Albertina di Belle Arti per l’allestimento della mostra e del catalogo Me, My Self ie and I. L’autoritratto a fumetti . La mostra è stata legata strettamente al tema della ma edizione del Festival, esplorandolo attraverso l’esposizione di quasi pezzi tra tavole originali, cover, bozze e illustrazioni dall’autoritratto classico al journal intime, dall’alter ego al reportage, un’in- dagine a tutto tondo sulla narrazione di sé, sull’i- dentità, sulle personali rappresentazioni del mondo che si traducono, con il fumetto, in un linguaggio visivo e letterario di grande forza e immediatezza espressiva. Allestita nelle sale auliche che ospitano la collezione permanente della Pinacoteca Albertina, la mostra ha ripercorso oltre cento anni della storia del fumetto e dell’illustrazione, dall’autoritratto classico del torinese Attilio Mussino durante la Grande Guerra a una tavola ancora inedita del n. di Dylan Dog di Angelo Stano. Ai capolavori di Milo Manara, Jacovitti, Andrea Pazienza, Bonvi, Magnus, Paolo Eleuteri Serpieri, Ivo Milazzo fan- no eco le esperienze di autori più indipendenti come Manuele Fior, Paolo Bacilieri, Davide Reviati. All’interno del catalogo tavole di Lucio Filippucci per Martin Mystère. Nell’ambito di Piacenza Comics dal al maggio sono stati esposti i pannelli della mostra allestita a Lucca. Ovviamente i soli pannelli, perché la parte dei pezzi sono stati giustamente restituiti ai legittimi proprietari. In quella sede è stata allestita una presentazione del catalogo, che è e rimane un prodotto realizzato con- giuntamente da tutte le Associazioni presenti a Col- lezionando, con il contributo e la firma di tutti. Nel volumetto compaiono infatti i loghi delle varie Associazioni e i nomi di chi ha contribuito alla ste- sura dei vari pezzi. Dario Dino Guida, la mente die- tro Lucca Collezionando e grande sostenitore dei fans club, ha presenziato e partecipato all'evento.