Tutti i Bollettini di AMys IL BOLLETTINO DI AMYS n. 48-2019 - Page 18

PAGINA 18 Presentiamo con piacere questa iniziativa che coin- volge i mysteriani Giovanni Eccher e Giuseppe Palumbo. Comic&Science The Leonardo Issue Stiamo parlando di "Le co se p o rtate d all'acqua", che coniuga fumetto, scienza e storia in un albo speciale realizzato per MM da Comic&Science CNR edizio- ni . Scritta da Giovanni Eccher e disegnata da Giu- seppe Palumbo, la storia "Le co se po rtate d all'ac- qua" ci presenta Leonardo Da Vinci alle prese con un enigmatico delitto sui Navigli nella Milano del fu- metto. L'albo a fumetti - rivolto non solo agli studenti mila- nesi ma a tutti gli appassionati della nona arte - è stato presentato dagli autori martedì settembre presso la Centrale dell’Acqua e distribuito in esclu- siva a MEETmeTONIGHT - La notte europea dei ricercatori . Nell'occasione è stata anche inaugurata la mostra "Leonardo a Milano: le cose portate dall'acqua" , che offre la possibilità di ammirare presso la Centrale dell'Ac- qua i disegni originali del fumetto inchiostrati e co- lorati da Giuseppe Palumbo. Ricordo di Daniele Fagarazzi. Non sempre si arriva a disegnare fumetti in seguito a una passione sbocciata in tenera età, alle volte ci si arriva invece attraverso un percorso abbastanza ca- suale. È ciò è successo a Daniele Fagarazzi, nato a Milano il ottobre e scomparso poche settima- ne fa, il luglio La fortuna gli ha permesso di mettere a frutto il suo talento naturale per ottenere un impiego come intercalatore e animatore presso lo Studio Pagot, lavorando così per sei anni ai cartoni animati di personaggi come Calimero, Cocco Bill, Speedy Gonzales, Gatto Silvestro, Braccobaldo e gli Antenati. Quando il mondo dei cartoons aveva cominciato a entrare in crisi, Fagarazzi si era messo in proprio per spostarsi tra i vari media, muovendosi senza proble- mi tra fumetto e pubblicità, realizzando storyboard fissi e animati per alcune delle più importanti agen- zie pubblicitarie d'Italia. Nel mondo delle nuvole parlanti aveva esordito invece nel sulle pagine di "Ho rro r", con il vampiresco Wurdalak, di cui era autore completo. Per la rivista di Gino Sansoni è stato autore prolifico, e alla sua chiusura si era spo- stato al "Co rriere d ei Ragazzi" per disegnare Zio Boris e Otto Kruntz, entrambi su testi di Alfredo Castelli. La sua doppia esperienza con fumetti e cartoni ani- mati non poteva tenerlo lontano dalle tante riviste che negli anni e affollavano le edicole con ver- sioni a fumetti dei cartoni animati più popolari Candy Candy e Lady Oscar, ma anche l'Uomo Ra- gno, sono alcuni dei personaggi da lui disegnati per editori come Mondadori, Fabbri e De Agostini. In seguito era diventato anche il disegnatore ufficiale della Warner per il merchandising del mercato ita- liano, ma quando Alfredo Castelli aveva deciso di proporre come appendice degli albi di Martin My- stère una tavola autoconclusiva di Zio Boris, era normale che fosse Fagarazzi a disegnarla. E ogni due mesi, regolarmente, da quell'aprile , i lettori del BVZM potevano gustarsi anche un altro zio di- segnato... in questo caso dal brillante ed eclettico Daniele Fagarazzi.