The Land we grab, appropriazione della foresta tro June 2020 - Page 7

Brasile L’Amazzonia, un paesaggio culturale indigeno Abadio Green del popolo Tule in Colombia © Grupo Sal eeInsediamenti e piantagioni di popolazioni indigene che vivono in isolamento volontario © Miranda Gleilson, AG Noticias Abadio Green: "Vediamo la natura come nostra madre, che si prende cura di noi. È ancora più importante di una madre, perché quest'ultima se ne andrà ad un certo punto della nostra vita. Ma Madre Terra sarà sempre lì e ci accoglierà perfino dentro di sé dopo la nostra morte. Tutto ciò che possediamo e consumiamo nel nostro mondo così come nel mondo occidentale, viene alla fine dalla terra ". L’AMAZZONIA: UN ECOSISTEMA FRAGILE La foresta amazzonica non solo è la più grande foresta pluviale della Terra, estendendosi nel continente sud americano per circa di 7 milioni di chilometri quadrati, circa venti volte il territorio italiano, ma rappresenta una delle più grandi estensioni di territori indigeni del pianeta. Sono circa 400 i popoli indigeni, oltre un milione di persone, che vivono in questi territori che da secoli chiamano “casa”. Comunità come quelle dei Karipura, Guarani, Yanomani, Kichwa, Suar, Wajapi, Kayapo, Baniwa Hunikuin Tagaeri, Machsco che hanno contribuito a proteggere e conservare la biodiversità dei grandi sistemi forestali. L’Amazzonia può essere quindi considerata un “paesaggio culturale indigeno” plasmato da secoli di storia e tradizioni, connesse ad una visione cosmica secondo cui animali, piante ed esseri umani sono tutti esseri viventi ed uguali. Un patrimonio ambientale, sociale, culturale gravemente minacciato da una lunga storia di aggressioni, accaparramento di terre e di risorse, distruzione. I popoli indigeni e le loro terre sono ambiti da governi, industrie, gruppi criminali sin dai tempi della colonizzazione sia per le risorse preziose (legni pregiati, oro e diamanti, uranio, petrolio, nichel, zinco) sia come forza lavoro. Il recente sviluppo di infrastrutture come strade, dighe, miniere ha contributo ad accelerare lo sfruttamento in proporzioni senza precedenti. Per difendere i diritti degli indigeni e proteggere la foresta sono nate numerose organizzazioni, riunite nel coordinamento COICA (Coordinatora de las Organizaciones Indìgenas de la Cuenca Amazònica). Change the Power – (Em)Power to Change: Local Authorities towards the SDGs and Climate Justice TOGETHER FOR CHANGE