SeaCastle Magazine SeacastleMagazine n.3 sett-ott.2017 - Page 8

I NOSTRI OSPITI / OUR GUESTS Una scelta di vita “P erché sono qui a Castellammare ? Per allungarmi la vita”. Così esordisce Nadir B. architetto 60enne di Rovigo, esperto in Beni Culturali e cultore di arte contemporanea. Da 3 anni ha comprato una villetta nella campagna di Fraginesi e ci abita tutto l’anno. “Dopo 30 anni di lavoro in giro per il mondo, ho dovuto affrontare una brutta malattia e successiva operazione. Ne sono uscito bene per fortuna, ma i medici mi hanno ordinato di cambiare vita. Per restaurare la Stazione Centrale di Milano, avevo preso contatti con i produttori del marmo perlato di Custonaci. Contatti poi trasformatisi in amicizie vere e da lì la mia scelta di trasferirmi nel trapanese. Prima accumulavo stress quotidiani, adesso grazie a questo luogo, ho scoperto una nuova dimensione dell’esistenza. Il cibo sano e artigianale mi ha rimesso in salute, nuoto e cammino tanto alla ricerca di materiali che ispirino la mia creatività, le mie emozioni. Ho finalmente una vita ludica e libera”. Nadir adesso si occupa di arte a tempo pieno. Si definisce uno “scultopittore”. Nell’atelier di casa dà forma al materiale informe e povero che trova. Soprattutto radici di bambù spiaggiate nel mare di Guidaloca o Balestrate o Cmare. Li sbozza, li liscia, li colora a tinte vivaci e il risultato sono oggetti artistici surreali di grande cromatismo, che ricordano l’arte di Gaudì.Una collezione che lui, appunto, chiama “la salamandra siciliana”. E poiché conosce le pene della frequentazione di più ospedali, ha deciso di vendere le sue opere per devolvere il ricavato ai bambini leucemici di Palermo, Verona e Padova. Per chi fosse interessato, c’è una esposizione permanente delle sue creazioni all’Ufficio Turistico di Custonaci. Il contatto con l’architetto è: nadir.bisan@libero.it 8 S ea C astle M agazine “W hy am I in Cmare ? For living longer“ In this way Nadir B. explains his choice to live here. He is an architect from Rovigo, expert in cultural heritage and lover of contemporary art. Three years ago he bought a cottage in Fraginesi countryside and here lives all year around. “After 30 years of gipsy life in different countries, I had to face up to a terrible disease and surgery. Doctors ordered me to change life. Through my contacts in Custonaci, I came here and now I am discovering another way of living. No more stress, genuine food, swimming and daily long walking. I can say that now my life is playful and free, at last.” Nadir keep himself busy with art, at full time. He likes to be a “sculptor/painter”. At his atelier he shapes to “shapeless and poor material”, that find out in nature. Above all, bamboo roots beached at Guidaloca or Balestrate or elsewhere. Then, he carves these pieces of wood and paints them. The result is a collection of colorful surreal objects, that Nadir call “a Sicilian Salamandra” in honor of Gaudì. He is selling his artistic sculptures for making a donation to children with leukemia in Palermo, Verona and Padova hospitals. Everyone can see this collection at Tourist Office in Custonaci and send an email to: nadir.bisan@libero.it