SeaCastle Magazine SeacastleMagazine n.3 sett-ott.2017 - Page 14

ARTIGIANATO CHE RINASCE / HANDICRAFT REBORN L’ A rte del R icamo E nza Barone si racconta. “Avevo 5 anni quando ho cominciato ad imparare il ricamo dalla mamma e da altre anziane. A 14, dopo un percorso scolastico artistico, ho imparato da altre signore a tagliare i tessuti e progettare i disegni da ricamare. A 25 anni, già sposata e con 2 figli, ero in crisi. Decisi allora di vendere biancheria per conto di una ditta veneta. Ho dovuto studiare marketing e tecniche di vendita, ma avevo l’opportunità di proporre alle clienti anche i miei ricami. Erano molto richiesti. Così nel 2000 apro una mia ditta, che continuo a rinnovare continuamente. Oggi offro meno biancheria ricamata e più tendaggi, tessuti, filati. Ma il mio orgoglio più grande è avere avviato diverse scuole di ricamo. A Cmare, Trapani, Custonaci, Marsala, Messina. Ho capito da almeno 10 anni l’importanza della formazione. Bisogna insegnare quello che si è imparato, altrimenti le competenze scompaiono. E soprattutto sono stata brava a “far insegnare”. Le nostre nonne erano molto gelose dei ricami che sapevano creare. Io, invece, li insegno e dico alle mie allieve di insegnarli ad altre. Perché si impara sempre qualcosa insegnando, perché saper-fare è una grande soddisfazione, e perché è anche una sorta di terapia” Oggi Enza Barone è molto conosciuta per l’eleganza e il gusto dei suoi prodotti. Organizza mostre di ricami in giro per la Sicilia, sta aprendo un proprio sito per fare scuola di ricamo anche online e sogna di aprire un bel museo interattivo sul ricamo artigianale. 14 S ea C astle M agazine E nza Barone talks about herself. “I was 5 old when I started learning the embroidery by my mother and other mature women. At 14 old, I learned how to cut tissue and to draw for the embroidery. At 25 old I was married with two children. A big crisis convinced me to try selling linen directly on behalf of a company. I learned what marketing is, and I took the opportunity to offer also my embroidery. It was a success. So, in 2000 I opened my firm, that I renew constantly. But, above all, I am very proud of teaching what I learnt through many embroidery schools, in Cmare, Trapani, Marsala, Messina, Custonaci. Ten years ago I understood the training’s importance. We must teach what we know, otherwise this knowledge disappears. I managed even to make my students teach in turn. Our grandmothers were jealous of their embroidery. I, at the contrary, teach this art and tell my students to teach it to other students. Because every know-how is a personal satisfaction, because it is also a therapy.” Nowadays, Enza Barone organizes expo in many cities, is planning to open her own website for teaching online and is dreaming an interactive museum on embroidery.