La street art a Torino. 9 itinerari alla scoperta dell'arte urbana Versione per PDF_ITA - Page 49

verso il cielo, ossia un invito a guardare in alto e a toccare i cielo con un dito. Infine, il terzo muro stimola lo spettatore a evadere dal grigiore della città verso il Viaggio, la conoscenza… anche di nuovi linguaggi, come testimoniamo le nove mani dipinte, che nella lingua dei segni hanno scritto la parola “Mirafiori”. Un murale del progetto Mira-Up in via Artom (foto di F. Vaglio Laurin) All’angolo fra via Artom e via Candiolo (nei pressi della biblioteca civica Cesare Pavese), osserviamo un’opera che i giovani artisti emergenti Margherita Bobini e Andrea Gritti hanno voluto dedicare al tema della Resistenza: si tratta di un murale che ritrae Emanuele Artom, giovane partigiano ebreo morto in carcere sotto tortura nel 1944. Poco lontano la lapide commemorativa del giovane, situata all’angolo fra la stessa via Artom e via Onorato Vigliani. 49