La street art a Torino. 9 itinerari alla scoperta dell'arte urbana Versione per PDF_ITA - Page 18

sulle pareti di via Nicola Fabrizi. Un altro punto di forza del museo è la sua costante attenzione nei confronti dei giovani artisti: in occasione di alcuni lavori si è preferito far operare gli emergenti a stretto contatto con nomi già affermati, in modo da stimolare la crescita artistica dei primi e favorire la condivisione di esperienze diverse. Da sinistra: “The Soul Alive Puppet” di Max Petrone e il murale di Mario Marucci - courtesy Museo d'Arte Urbana (foto di F. Mereu) Il MAU non è fatto di sole opere murarie: ne sono un esempio le Panchine d'Autore di piazza Moncenisio, realizzate nel 2010 dall'artista e grafico Vito Navolio. Si trattava inizialmente di una decina di panchine, sulle quali sono stati dipinti alcuni omaggi dedicati a grandi nomi della pittura come Andy Warhol e Pablo Picasso. 18