La street art a Torino. 9 itinerari alla scoperta dell'arte urbana Versione per PDF_ITA - Page 16

Immaginiamo per qualche istante la Torino di fine Ottocento: le sue case di ringhiera, le strade acciottolate, le botteghe artigiane. Ebbene, viaggiare nel tempo sembra possibile dal momento che esiste un luogo a Torino in cui le lancette paiono essersi fermate: parliamo del Borgo Vecchio del Campidoglio. Storico quartiere operaio costruito a partire dal 1853 sui campi di proprietà della famiglia Doglio, questa borgata ha conservato nel tempo gran parte del suo aspetto ottocentesco, tanto che viene tuttora descritta come una sorta di paese nella città. Il murale di Orma il Viandante, Kasy 23 e Sisterflash - courtesy Museo d'Arte Urbana (foto di F. Mereu) Tuttavia, l'antico quartiere racchiuso fra corso Svizzera e corso Tassoni non custodisce soltanto un significativo passato ma coltiva anche uno spumeggiante presente, in quanto è diventato negli ultimi anni un vero e proprio museo a cielo aperto, affermandosi come una delle zone più 16