Ergo-UAS. La metrica del lavoro che fa male - Page 16

L’ERGOL’ERGO-UAS A CONFRONTO … CON IL METODO OCRA Qualche differenza nel metodo di valutazione tra il metodo Ergo-UAS ed il metodo OCRA (quest’ultimo, come abbiamo detto, internazionalmente riconosciuto)… • Se devi spostare un oggetto, OCRA conta quanti movimenti fai, (ad esempio sollevare l’oggetto, ruotare, spostarlo, posarlo) perchè più movimenti fai, più sei a rischio di patologie muscolo-scheletriche; Ergo-UAS considera solo un'operazione: spostare l’oggetto. Come se tu facessi un unico movimento. • La presa di precisione comporta rischi di patologie muscolo-scheletriche, perciò OCRA ci pone attenzione; Ergo-UAS la considera solo se si applica una forza superiore a 35 N. • OCRA tiene in considerazione la fatica di tenere il braccio alzato anche per tempi brevi; Ergo-UAS considera questa fatica solo quando quella posizione supera un tempo del 50% del ciclo. • L'uso della forza è per OCRA un fattore di rischio; per Ergo-UAS solo per forze elevate. Inoltre nella movimentazione manuale dei carichi, Ergo-UAS assume come peso limite il parametro di 40 kg, mentre le norme italiane considerano il peso limite di 25 kg. Ergomuscolo-scheletrico Tutte queste cose portano Ergo-UAS a sottostimare il rischio muscolo-scheletrico anche del 50% Ad esempio… scheda 7 Riprendiamo l'esempio della scheda 5 di avvitare 4 dadi in un tempo ciclo di 14,5 secondi. Confrontiamo ora il metodo Ergo-UAS con quello OCRA riconosciuto a livello internazionale e previsto anche dal TU sulla sicurezza sul lavoro, per capire come i due metodi valutano il rischio per la salute. Metodo OCRA OCRA calcola che occorrono 26 azioni tecniche per avvitare 4 dadi (perché, come detto, OCRA tiene conto di ogni movimento che compone un’operazione), quindi 6 in più di quelle considerate da Ergo-UAS (che non considera ogni azione elementare). Ciò significa compiere 107 azioni in un minuto. Ma il metodo OCRA stabilisce che, per evitare i rischi di patologie muscolo-scheletriche, non bisogna superare la soglia di 30 azioni al minuto. Ne consegue che per OCRA il tempo standard per avvitare 4 dadi non può essere di 14,5 secondi, ma molto più elevato. Metodo Ergo-UAS Ergo-UAS, contando ogni operazione come singola azione, ammette la possibilità di avvitare i 4 dadi in 14,5 secondi. Ma questo, come abbiamo visto, significa compiere 107 azioni ogni minuto: 3,5 volte superiore la soglia massima stabilita da OCRA, oltre la quale si va incontro a patologie muscolo-scheletriche. Differenza tra Ergo-UAS e OCRA Quindi con Ergo-UAS il rischio per la salute è fortemente sottostimato. 15