Coelum Astronomia 251 - 2021 - Page 41

Eclissi

Il 2021 è un anno poco propizio per la visibilità delle eclissi in Italia, ma non completamente scevro di interesse, almeno per i residenti al Centro Nord. Infatti, delle quattro eclissi previste per l’anno, due saranno completamente invisibili, una sarà impercettibile, e infine una sola sarà visibile, anche se solo marginalmente, dalle nostre latitudini più settentrionali. Vediamole nel dettaglio.

Una nota sugli orari è importante. Di solito gli orari di questi fenomeni sono riportati in “Tempo Universale” (TU), in modo da avere un riferimento unico che prescinde dal fuso orario e dalle convenzioni locali come l’ora legale. Per comodità dei lettori, nel seguito del testo, gli orari sono tutti riportati come ora locale in Italia, tenendo conto dell’ora legale quando in vigore. Insomma, corrispondono a quanto leggerete sui vostri orologi.

La prima eclisse è di Luna, totale, il 26 maggio. Purtroppo, non sarà visibile dall’Italia: il fenomeno inizia alle 10:47, vede la Luna transitare nell’ombra della Terra dalle 11:45 alle 14:52, e si conclude alle 15:49. Peccato che durante tutto il fenomeno la Luna sia “sotto i nostri piedi”, visibile in Asia, Australia, Oceano Pacifico, Nord e Sud America.

Circa 15 giorni dopo, e cioè dopo circa metà mese lunare, la Luna passerà al punto opposto della sua orbita causando una eclissi anulare di Sole il 10 giugno, le cui fasi iniziali saranno visibili dal Nord Italia.

L’eclissi sarà anulare poiché in quel momento la Luna si troverà relativamente lontana dalla Terra (circa 399.000 km) a causa della sua orbita ellittica, e quindi apparendo più piccola non riuscirà a coprire completamente il Sole. Il fenomeno sarà osservabile da luoghi a nord di circa 43° di latitudine, orientativamente a partire da Orbetello (GR) sulla costa tirrenica (42,4°) e da Porto San Giorgio (FM) sulla costa adriatica (43,2°)

– più a nord si va, e più dura il fenomeno. La fase anulare sarà visibile in Canada, Groenlandia e Russia.

Di seguito si riportano gli orari di osservabilità della sola fase parziale per alcune città italiane:

• Milano: da 11:35 a 13:04

• Venezia: da 11:48 a 13:05

• Firenze: da 11:52 a 12:49

Una curiosità: nelle stesse ore anche Mercurio si troverà tra la Terra e il Sole, partecipando in questo “allineamento a quattro” con il Sole, la Luna e la Terra, ma non sarà visibile.

Il 19 novembre si registrerà un’altra eclissi di Luna, questa volta parziale. In realtà si potrebbe chiamare “quasi totale”, poiché al momento di massima copertura della Luna (“centralità dell’eclisse”) questa sarà quasi completamente nell’ombra della Terra.

Nel Nord Italia si vedranno i primi minuti della fase di penombra prima che la Luna tramonti. Tenendo presente che la fase di penombra è praticamente indistinguibile a occhio nudo, si può dire che anche questa eclissi non sarà visibile dall’Italia. L’evento inizierà alle 7:02 e si concluderà alle 13:03, e sarà visibile nelle Americhe, in Nord Europa, Asia, Australia e Oceano Pacifico.

Sopra. Eclissi anulare di Sole del 10 giugno.

Crediti: eclipse.gsfc.nasa.gov/eclipse.html

41

www.coelum.com