Coelum Astronomia 251 - 2021 - Page 26

26

COELUM ASTRONOMIA

di entrambe e la ChemCam eseguirà il suo “sparo” laser con la rilevazione della composizione chimica e fisica. Rimangono sempre fattibili dei fori con il trapano a percussione in grado di raccogliere campioni in profondità e inserirli nel SAM (Sample Analysis at Mars) per una scansione completa, compresa la verifica microscopica grazie al CheMin (Chemistry and Mineralogy) con le sue immagini riprese in varie lunghezze d’onda.

Sono in programma anche tre mosaici di immagini riprese dalla MastCam: il primo per studiare le transizioni tra terreni diversi, il secondo per proseguire la documentazione riguardante le creste rocciose osservate da tutta la precedente zona (chiamata Glen Torridon) e l’ultimo per documentare le strutture sedimentarie che sono nelle vicinanze del rover. MARDI (Mars Descent Imager) verrà utilizzata come sempre dopo ogni spostamento per riprendere

l’immagine ravvicinata

del terreno presente

sotto Curiosity.

In tutto questo, il team ambientale proseguirà le osservazioni atmosferiche che comprendono un mosaico MastCam ripreso nella direzione del Sole, immagini dell’orizzonte riprese con la NavCam per

l’osservazione della polvere in sospensione e alla ricerca di fenomeni, come i dust devil. REMS (Rover Environmental Monitoring Station), RAM (Radiation Assessment Detector) e DAN (Dynamic Albedo of Neutrons) raccolgono continuamente i loro dati che vengono poi inviati al centro di controllo per la conseguente interpretazione e catalogazione, dati fondamentali per capire quanto l’ambiente potrà essere ostile ad una potenziale futura colonia umana.

Anche il SAM, quando non è impegnato nell’analisi di altri campioni può eseguire analisi dell’aria e di ciò che contiene.

E questo è una parte di quello che viene eseguito sul Pianeta Rosso da una sola missione, quando alla fine del racconto mensile scriviamo: intanto il lavoro prosegue…

InSight

Crediti: NASA

Elysium Planitia, Marte – Sol 730 (15 dicembre 2020) – 5.434 immagini inviate a Terra.

Ultime temperature rilevate: massima N/A °C, minima N/A °C. Massima velocità del vento nell’ultimo Sol: N/A m/s.

A destra. InSight della NASA ha ritirato il suo braccio robotico lo scorso 3 ottobre 2020, rivelando dove la "talpa" sta cercando di scavare nel sottosuolo di Marte. Nei prossimi mesi, il braccio compatterà il terreno sopra la talpa per aiutarla a scavare. Crediti: NASA/JPL-Caltech