Coelum Astronomia 251 - 2021 - Page 161

Sotto. NGC 520, nota anche come Arp 157, sembra una galassia in piena esplosione. In realtà, è l'esatto contrario! Due enormi galassie a spirale si stanno scontrando, l'una contro l'altra, fondendosi e formando un nuovo conglomerato. Crediti: ESO

nel quale si riscontrano due sistemi con velocità differenti. Una bellissima istantanea ripresa dal Telescopio Spaziale Hubble mette in risalto la prominente scia di polveri che si estende da un capo all'altro dell'oggetto (e che ricorda, molto similmente, Centaurus A).

Appare più che evidente come nuove generazioni di stelle siano andate a formarsi dalla compressione delle già vaste riserve di gas presenti nelle due galassie coinvolte.

Osservando con attenzione le stupende immagini che riprendono la coppia in collisione, la componente principale, quella a sudest per intenderci, appare frontalmente ma si rende più debole nella luce visibile. La secondaria, a nordovest, appare più luminosa ma è in realtà la meno massiccia delle due. Questa, inoltre, ha sviluppato una lunga coda in direzione sudest, che oltrepassa l'altra componente per poi curvarsi nel vuoto. L'analisi delle caratteristiche molecolari e del gas suggerisce come tale componente

www.coelum.com

161