Coelum Astronomia 251 - 2021 - Page 123

osservazione e ripresa fotografica: si troverà tra le stelle del Sagittario fino all’8 gennaio, quando passerà nel Capricorno, dove rimarrà fino a fine mese.

A inizio gennaio, Mercurio tramonterà alle ore 17:19, con un ritardo rispetto al tramonto del Sole di circa un’ora e 25 minuti, ritardo che scenderà a un’ora e 16 minuti a fine mese. Con il passare dei giorni, però, dovremo tenere conto della diminuzione di magnitudine che, a fine mese, raggiungerà addirittura valori positivi, cosa che renderà via via più difficile “staccare” il pianeta dal fondo luminoso del cielo, richiedendo un’osservazione più ritardata nel corso della serata.

Il 24 gennaio, Mercurio raggiungerà la massima elongazione orientale dal Sole, pari a 18,6°. Il giorno 29 invece si troverà al perielio, il punto della sua orbita più vicino alla nostra stella.

Ricordiamo infine che durante il mese di gennaio Mercurio sarà protagonista di alcune belle congiunzioni tra le quali ricordiamo quella con i pianeti Saturno e Giove nei giorni tra il 9 e 12 gennaio.

Venere

Mag. –3,9; diam. da 10,7" a 10,1"; fase da 94% a 98%

Osservabile la mattina all’alba

L’anno appena concluso ci ha lasciato con Venere in condizioni osservative in declino, condizioni che non faranno altro che peggiorare nei primi mesi del nuovo anno.

È ormai agli sgoccioli il tempo per l’osservazione mattutina del secondo pianeta del Sistema Solare, rapidamente diretto verso la congiunzione superiore con il Sole di fine marzo. Nonostante tutto ciò, in gennaio avremo ancora occasione di ammirare il bel pianeta, nel cielo del mattino, tra le stelle dell’Ofiuco, fino al 5 gennaio quando passerà poi nella costellazione del Sagittario.

Sorgerà sempre più tardi, e quindi più vicino al sorgere del Sole, ma lo troveremo comunque molto brillante nel cielo del mattino, immerso nei colori dell’alba, seppur non più così alto sull’orizzonte: ci apparirà come una stella brillante (mag. –3,9), ben distinguibile a occhio nudo.

A inizio mese sorge alle 6:10, circa un’ora e mezza prima del Sole, mentre a fine mese l’orario della levata dall’orizzonte orientale sarà posticipata alle 6:48, appena una quarantina di minuti prima del Sole.

LA NOTTE ASTRONOMICA

Sopra. I tempi sono indicati in TMEC e sono calcolati per una località a 12° di Long. Est e 42° di lat. Nord. Il crepuscolo astronomico inizia, o termina, nel momento in cui il Sole si trova 18° sotto l'orizzonte (vedi l'articolo all'indirizzo www.coelum.com/articoli/risorse/il-crepuscolo)

DATA

Gen 01 18:32 11:27 05:59

06 18:35 11:25 06:00

16 18:45 11:14 05:59

21 18:51 11:06 05:57

26 18:56 10:58 05:54

31 19:02 10:48 05:50

FINE CREPUSCOLO SERALE

DURATA NOTTE ASTRONOMICA

INIZIO CREPUSCOLO

MATTUTINO

www.coelum.com

123

Venere ripreso il 27 Novembre 2020 di Pietro De Gregorio - PhotoCoelum