Coelum Astronomia 251 - 2021 - Page 118

Sotto. Multiesposizione inseguita per il cielo: 5 pose di 30 secondi, f/4, ISO 4.000.

Ed ecco il risultato (a destra): era proprio quello che volevo e come l'avevo immaginato.

Guardando la fotografia non posso che meditare su quei due mondi ritratti – Andromeda e la Terra – così lontani ma uniti in un unico scatto. Un viaggio nel tempo, un tempo però che è difficile da immaginare: ci separano 2,5 milioni di anni luce, una luce partita quando sulla Terra l'uomo non esisteva ancora, e ora è qui... per i nostri occhi!

Questo mi fa pensare a come tutto sia interconnesso, una luce partita 2,5 milioni di anni fa ci ha raggiunto, ma alla fine è una luce relativamente vicina e partita da poco tempo rispetto al l'immensità del Cosmo. Andromeda fa infatti parte delle galassie del gruppo locale, tra cui la nostra Via Lattea, la Galassia del Triangolo, e le nubi di Magellano... praticamente “nulla di più” del nostro vicinato.

Scienza a parte, come sapete mi piace fantasticare e mi piace pensare che la luce di Andromeda sia energia

118

COELUM ASTRONOMIA