Coelum Astronomia 251 - 2021 - Page 114

UNO SCATTO AL MESE

Riprendiamo la galassia

di Andromeda

di Giorgia Hofer

In alto. La Via Lattea invernale: lunghezza focale 12 mm, posa di 10 secondi, ISO 3.600, f/2,8.

La galassia di Andromeda è uno degli oggetti più belli del nostro cielo. Da cieli bui e trasparenti la possiamo vedere bene sia nella stagione fredda, immersa nella Via Lattea Invernale assieme alle Pleiadi, Orione e Sirio, ma anche in estate, appena sorta a nordest, in compagnia della costellazione del Perseo.

È l’oggetto più lontano che l’uomo può scorgere a occhio nudo, ovviamente il cielo deve essere pulito e limpido, ma anche sotto cieli meno fortunati, con l’ausilio di un semplice binocolo, è davvero facile individuarla.

Ciò che non sfugge sicuramente a un prima occhiata è che, sia a occhio nudo che con l’aiuto di uno strumento ottico, si tratta di un oggetto sorprendentemente grande ma allo stesso tempo molto evanescente. Io stessa, prima di appassionarmi attivamente all'osservazione e alla fotografia del cielo, immaginavo di vederla attraverso il telescopio, luminosa come la si vede nei libri di astronomia. Ma non per questo sono rimasta delusa quando l'ho vista per la prima volta con i miei occhi, anzi... Nel momento in cui

114

COELUM ASTRONOMIA