Coelum Astronomia 251 - 2021 - Page 10

10

COELUM ASTRONOMIA

Per un quarto di secolo, il satellite Solar and Heliospheric Observatory (SOHO), dell’ESA-NASA, ha dato un aiuto essenziale agli scienziati per comprendere il cuore del nostro Sistema Solare, il Sole. E per festeggiare questo traguardo l’ESA ha preparato questo meraviglioso mosaico di immagini della nostra stella, mentre la NASA ha rilasciato un notevole video in timelapse dei “più grandi successi” di SOHO di questi 25 anni.

«SOHO è stata una pietra miliare per la fisica solare moderna e ha lanciato molte carriere, inclusa la mia. Il mio gruppo di ricerca – assieme a molti altri – continua a utilizzare i dati SOHO 25 anni dopo. È una missione straordinaria», ha dichiarato il professor Peter Gallagher, direttore del Dunsink Observatory a Dublino, in Irlanda, e astrofisico capo presso il Dublin Institute for Advanced Studies (DIAS).

A supporto di questa affermazione ci sono i quasi 6.000 articoli scientifici pubblicati basati sui dati SOHO. Lanciato il 2

dicembre 1995,

l’Osservatorio è stato progettato per durare solo due anni, ma si è presto dimostrato un cavallo di battaglia con un tale successo che l'ESA e la NASA hanno deciso di prolungarne la vita più volte, concedendo diverse estensioni di missione.

La missione originale aveva tre principali obiettivi: quello di dare una panoramica quanto più completa sul Sole, determinandone la struttura e le dinamiche interne; comprendere il perché la corona solare è molto più calda della superficie; studiare il flusso di energia che il Sole emette, sotto forma di espulsioni di massa coronale e vento solare, cercando di comprendere come quest’ultimo viene accelerato.

Ma l’aspetto più importante è quello di aver contribuito allo studio della meteorologia spaziale, lo space weather: «Il motivo per cui SOHO sta volando ora è per la

I pionieristici 25 anni di SOHO in orbita

di Redazione Coelum Astronomia

Crediti: NASA/ESA/SOHO