Coelum Astronomia 246 - 2020 - Page 192

Coelum Astronomia

192

COMETE

di Claudio Pra

È un periodo molto interessante quello che ci attende, e speriamo che ci faccia dimenticare quello, comunque “frizzante”, appena trascorso, durante il quale ben due comete promettenti hanno tradito le attese. Dopo la C/2019 Y4 ATLAS, di cui abbiamo già narrato la triste fine, anche la C/2020 F8 SWAN ha infatti deluso le aspettative. Bellissima e luminosa nell’emisfero australe (era scesa sotto la quinta magnitudine), una volta arrivata da noi si è “spenta” sul più bello, andando in frantumi come precedentemente la ATLAS. Cocciutamente, qualche appassionato ha comunque provato a inseguire quel che di lei restava, ma neanche il passaggio al perielio l’ha resuscitata, rivelando un debole oggetto lontanissimo dalle aspettative. L’abbiamo quindi salutata per sempre, dato che probabilmente niente rimarrà di lei, disintegrata dalla nostra stella che in questo periodo sembra furente con le comete che le ronzano attorno.

Ma ora proiettiamoci nel futuro immediato, che potrebbe rivelarsi il periodo del riscatto.

Giungeranno infatti sui nostri cieli due nuovi promettenti “astri chiomati” che speriamo non ci rifilino l’ennesimo bluff...

Un'estate di comete

C/2020 F3 NEOWISE

Questo è senza dubbio l’oggetto che, specialmente in luglio, potrebbe regalarci qualcosa di notevole, ma date le recenti vicende già narrate in premessa non me la sento più di magnificare ipotetici scenari, sperando ovviamente che si verifichino.

La C/2020 F3 (NEOWISE) è attualmente sulla carta la cometa potenzialmente più luminosa del 2020, scoperta dal telescopio spaziale NEOWISE ( Near-Earth Object Wide-field Infrared Survey Explorer)