Coelum Astronomia 246 - 2020 - Page 156

UNO SCATTO AL MESE

di Giorgia Hofer

Coelum Astronomia

156

I pianeti arricchiscono

la Via Lattea

Visto che l’estate è ufficialmente iniziata e che ora abbiamo anche la possibilità di spostarci dalle nostre abitazioni (dallo scorso 3 giugno anche fuori dalla nostra regione) e di raggiungere le nostri luoghi osservativi preferiti, potremo finalmente ricominciare a realizzare delle bellissime foto alla Via Lattea. In questo periodo il nastro argenteo della nostra galassia sarà arricchito dalla presenza dei due più grandi pianeti del Sistema Solare, Giove e Saturno, e le occasioni per riprenderli saranno tante e veramente ghiotte.

È già da un paio di anni che le orbite di Giove e Saturno sono proiettate sul nucleo della Via Lattea, questo perché completando le loro orbite attorno al Sole, in rispettivamente 12 e 29 anni, sono molto lenti nel loro percorso nello spazio. Giove infatti solo nel corso di un intero anno si sposta in una costellazione diversa. L'anno scorso transitava nello Scorpione – e devo dire che mi ha regalato delle belle configurazioni da riprendere – quest'anno invece si troverà nel Sagittario in compagnia di Saturno. Ed è proprio di questo che voglio parlarvi questo mese…

Della ripresa del nucleo della Via Lattea ne avevamo parlato anche su Coelum Astronomia 235, ma era già da un po' di tempo che avevo l'idea di fare una fotografia in cui il nucleo della Via Lattea risultasse imponente rispetto al

In alto. La Via Lattea con Giove e Saturno dai Piani de Longeres (Tre Cime di Lavaredo), 26 giugno 2019.