Coelum Astronomia 246 - 2020 - Page 154

Coelum Astronomia

154

Messier 81 e Messier 82

Le Meraviglie del Cosmo

di Barbara Bubbi - Universo Astronomia

Immagine di Dietmar Hager e Torsten Grossmann

In questa bella immagine due incantevoli galassie partecipano a un complesso balletto indotto dalla reciproca interazione gravitazionale. La danza cosmica si svolge a circa 12 milioni di anni luce da noi, in direzione della Costellazione dell’Orsa Maggiore. Si ritiene che i due oggetti siano separati tra loro da una distanza inferiore a 300.000 anni luce.

Sulla sinistra della ripresa, cattura particolarmente lo sguardo la splendida spirale Messier 81, con i suoi bracci vorticosi ricchi di giovani stelle blu e di regioni rosate di formazione stellare. La galassia si estende per un centinaio di migliaia di anni luce e nel suo cuore luminoso si annida un un buco nero supermassiccio con massa 70 milioni di volte quella solare. M 81, nota anche come NGC 3031 o Galassia di Bode – in quanto l’astronomo tedesco Johann Elert Bode la osservò per primo nel 1774 – interagisce con la vicina galassia Messier 82: un rapporto sconvolgente che ha strappato via del gas dalle due galassie, formando strutture filamentose che le collegano e innescando fenomeni intensi di nascita stellare. Fasce distorte e addensamenti di polveri oscure attraversano il disco galattico, come probabile risultato di un incontro ravvicinato avvenuto in passato tra le due galassie. Gas e polveri cosmiche possono fornire eccellenti riserve di materiale grezzo per accendere nuove stelle nella galassia. Gli addensamenti luminosi all’interno dei bracci a spirale mostrano, in effetti, gigantesche regioni in cui è attiva la formazione di stelle giovani e massicce.

Messier 82, visibile sulla destra, viene chiamata Galassia Sigaro, a causa della forma ellittica allungata dovuta all’inclinazione del suo disco stellato rispetto alla nostra linea di osservazione. In tutta la regione centrale di M 82 stanno nascendo giovani stelle, a un tasso 10 volte superiore rispetto a quello della Via Lattea. Queste stelle calde e giganti emettono intense radiazioni e poderosi venti stellari, combinati a formare un incessante “super vento”, che comprime una quantità di gas sufficiente a far nascere altri milioni di stelle e fa innalzare, al di sopra e al di sotto del disco galattico, torreggianti pennacchi di idrogeno gassoso, simili a fiamme rossastre. Tuttavia, il rapido tasso di formazione stellare in questa galassia finirà per essere autolimitante. M 82 è destinata a disperdere via via il materiale necessario per formare ulteriori stelle e il tasso di formazione stellare scemerà, probabilmente tra poche decine di milioni di anni. La coppia galattica rappresenta