Call of Cinema #6 Numero 6 2019 - Page 5

Data di uscita:

27/11/209

Durata: 209 min.

Genere: Giallo, Biografia

Regista: Martin Scorsese

Voto su R.T.:96%

The Irishman

Semplicemente Scorsese

Questo film lo vedi dalla durata che ha qualcosa di speciale, che non è classico film sulla mafia, poi guardi il cast e il regista e capisci il perché di ciò, è semplicemente geniale, ben distribuito al punto che durante questa odissea non ci si annoia mai, un capolavoro. Il film, come detto prima, è diretto da Martin Scorsese (Taxi Driver, Shutter Island) mentre il cast è composto da: Robert De Niro (Joker, Machete) che interpreta Frank Sheeran, Al Pacino (C'era una volta a....Hollywood, Il Padrino) che interpreta Jimmy Hoffa, Joe Pesci (Mamma ho perso l'aereo) che interpreta che interpreta Russell Bufalino, Harvey Keitel (Le iene, Pulp Fiction) che intepreta Angelo Bruno. Il film racconta della vita di Frank Sheeran da quando è un semplice camionista fino alla sua vecchiaia. La trama è semplicemente sublime, originale e ottimamente distribuita poiché capace di intrattenere per tutta la durata. I personaggi sono un troppi ma i principali hanno un'ottima caratterizzazione. La regia è molto curata e soprattutto è molto chiara durante le scene d'azione. La colonna sonora è molto buona poiché la parte audio funziona a dovere e la parte musicale prevede chicche come la rivisitazione della canzone cardine del Padrino. La CGI inoltre è molto buona basta vedere le esplosioni sebbene sia usata poco. Infine abbiamo una buona sceneggiatura: i colpi di scena non brillano sempre, i dialoghi sono ben scritti e le città sono ricostruite in modo molto simile a come potevano apparire all'epoca. Era uno dei film che aspettavo di più quest'anno e che non mi ha deluso, anzi è stato addirittura anche meglio, gran film senza dubbio.

Voto di Muso:

9,8