Call of Cinema #6 Numero 6 2019 - Page 4

Data di uscita: 18/12/2019

Durata: 141 min.

Genere: Fantascienza

Regista: J.J. Abrams

Voto su R.T.:%

Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Il finale di questa saga merita?

La risposta è no, poiché è pieno di errori e di clichè; chiariamoci non è completamente da buttare ma dalla conclusione di una saga di tale spessore mi aspettavo molto ma molto di più. Il film è diretto da J.J. Abrams (Star Wars 7) mentre il cast è composto da: Adam Driver (Storia di un matrimonio, BLacKKKlansman) che interpreta Kylo Ren, Daisy Ridley (Star Wars 7-8) che interpreta Rey, Oscar Isaac (Drive, Triple Frontier) che interpreta Poe Dameron, John Boyega (Pacific Rim: 2, Star Wars 7-8) che interpreta Finn. Il film vede lo scontro finale tra la ribellione e il primo ordine con l'aggiunta di qualche vecchia conoscenza. La trama è originale ma ricicla, come ormai consuetudine di questa trilogia, dalle precedenti, intrattiene e dura effettivamente il giusto. I personaggi sono uno degli elementi più sbagliati del film visto che solo due su tutti hanno un'evoluzione, mentre gli altri protagonisti vengono sviluppati granché e i personaggi nuovi sono praticamente anonimi con qualche eccezione. La regia è buona ma vi è la classica confusione durante le scene di combattimento, non eccessiva in questo caso ma comunque presente. La CGI è semplicemente ottima e su questo non ci piove, come anche la colonna sonora che , oltre a un buon comparto audio, ripropone vecchie colonne della saga e nuove per quanto riguarda la musica. Infine c'è la sceneggiatura che funziona ogni tanto: i dialoghi sono buoni, i colpi di scena sono ripetitivi e conseguentemente scontati oltre che ricchi di clichè, mentre le ambientazioni sono sempre ottime soprattutto grazie alla CGI. Concludendo si può affermare che per questo capitolo la voglia di fare c'era ma è rimasta impantanata nel fanservice e nei clichè, un gran peccato.

Voto del Muso:

4,5