Call of Cinema #6 Numero 6 2019 - Page 23

Data di uscita:

23/05/2002

Durata: 85 min.

Genere: Commedia

Regista: Mark Mylod

Voto su R.T.:56%

Ali G

Una commedia esagerata che funziona

Questo genere di film tendo a non recensirlo poiché non riesco a essere razionale nel recensirlo visto che mi divertono nonostante siano piuttosto ignoranti ma questo penso sia uno tra i migliori di quel genere: ha una buona trama che non richiama altri film ed piuttosto divertente, mi sembrano buone carte per un film di questo genere. Il film è diretto da Mark Mylod

mentre il cast è composto da: Sacha Baron Cohen (Il dittatore, The Spy) che interpreta Ali G, Martin Freeman (Lo Hobbit saga, La fine del mondo) che interpreta Ricky C, Tony Way (Edge of Tommorrow, Millenium) che interpreta Dave, Nabil Elouahabi che interpreta Jezzi F. Il film parla di Ali G. un gangster, che diventa ministro del parlamento britannico per puro caso e noi seguiamo le sue deliranti avventure. La trama è originale, funziona bene e intrattiene molto bene grazie alla comicità anche se alcune volte è un filo troppo sopra le righe. I personaggi sono buoni, hanno caratterizzazione decente. La colonna sonora è buona poiché il reparto audio funziona e le musiche rappresentano appieno lo spirito del film. La CGI non è il massimo, cosa tipica di questi film ma la regia invece risulta piuttosto gradevole per tutta la durata della pellicola. La sceneggiatura infine è buona: i dialoghi sono pregni di ignoranza ma certe volte hanno un senso maggiore, i colpi di scena sono un filo prevedibili e le ambientazioni sono piuttosto classiche dell'America e non per questo devono essere penalizzate. E' film semplicemente comico-ironico che funziona molto di più rispetto agli altri del genere e ciò è dovuto in parte anche a Sacha Baron Cohen che ha recitato sa fare.

Voto di Muso:

6,5