ARPE-9-10-2021-V8-web - Page 38

Pronto Intervento
Disostruzione colonne di scarico con canal-jet
Videoispezioni e disostruzione fognature
Costruzioni e rispristino reti fognanti
Pulizia colonne e pozzetti Contratti di manutenzione
Pronto Intervento

24 ore su 24

335.60.27.462 335.12.53.360 335.72.23.937

Via di Pietralata , 181 - 00158 Roma tel . 06.41.73.42.77 | 06.41.73.42.70 fax 06.41.73.42.82 orazietti @ tiscali . it preventivi gratuiti sconti particolari agli associati ARPE stomerici armati , gli isolatori a scorrimento con superfici piane e gli isolatori a scorrimento con superfici curve ( noti anche come pendoli scorrevoli ).
L ’ utilizzo dell ’ isolamento sismico a edifici di nuova realizzazione non trova , in genere , ostacoli esecutivi , ma è spesso possibile applicarlo anche negli edifici esistenti . Con riferimento agli edifici con struttura a telaio in cemento armato , gli isolatori sismici possono essere inseriti lungo l ’ altezza dei pilastri , preferibilmente del primo livello , al fine di proteggere l ’ intero edificio in elevazione , e preferibilmente alla sommità degli stessi , onde evitare che l ’ oscillazione della parte sovrastante gli isolatori possa interferire con la fruibilità del piano . Le fasi operative consistono nello scaricare una posizione del pilastro , attraverso martinetti idraulici collocati tra elementi in acciaio provvisori appositamente predisposti , nel tagliare una porzione di pilastro con filo diamantato e nell ’ inserire , al posto della porzione eliminata , l ’ isolatore sismico . L ’ isolatore viene messo in carico attraverso martinetti piatti a perdere iniettati con resina epossidica e , quindi , vengono scaricati i martinetti idraulici . Se necessario , i pilastri possono essere ingrossati per facilitare l ’ ancoraggio degli isolatori e garantire la rigidezza richiesta .
I vantaggi dell ’ isolamento sismico negli edifici esistenti sono ben evidenti . Con l ’ isolamento sismico , qualsiasi edificio che abbia una sufficiente capacità a fronte delle azioni statiche verticali , può essere portato in Classe A +, ossia alle stesse capacità prestazionali di un edificio di nuova realizzazione isolato alla base ottenendo l ’ adeguamento sismico . Al riguardo si evidenzia che , mentre un edificio tradizionale è destinato a danneggiarsi in occasione di un evento sismico violento perché solo danneggiandosi può dissipare l ’ energia trasmessagli dal suolo , un edificio con isolamento sismico ben progettato è in grado di sopportare l ’ azione sismica di progetto senza danni , preservando integralmente la struttura e il suo contenuto .
Ai vantaggi suddetti va aggiunto quello di non richiedere lo svuotamento dell ’ edificio . Infatti , l ’ inserimento dei dispositivi di isolamento viene eseguito su un pilastro alla volta , in sicurezza , e gli isolatori vengono tenuti bloccati fino al completamento delle operazioni , per essere quindi sbloccati contemporaneamente . Per quanto detto , si può concludere che l ’ isolamento sismico rappresenta un ’ ottima soluzione per l ’ utilizzo del superbonus , che consente l ’ adeguamento sismico di un edificio senza dover interromperne la fruibilità durante i lavori , nonché un ottimo investimento nell ’ ottica della ripresa e della resilienza .
* Dirigente di Ricerca ENEA Componente Consiglio Direttivo Nazionale
Federproprietà
38 | la PROPRIETÀ edilizia Settembre / Ottobre 2021