AMys - Bollettino Informativo N.17 Dicembre 2014 - Page 6

PAGINA 6 Quarta parte dell’analisi di Alex Dante sui Dizionari dei Misteri. Quarta parte dell’interessante analisi di ALEX DANTE sui famosi “DIZIONARI DEI MISTERI” allegati ai primi SPECIALE MARTIN MYSTÈRE. ALEX DANTE è un professionista della comunicazione visiva, che spazia dalla pubblicità allo studio coordinato, dall’illustrazione umoristica a quella realistica, dalla produzione di cortometraggi ai corporate video aziendali. I “fumettari” lo conoscevano per la sua web-serie dedicata a fake film tratti da fumetti “COMICS CASTING CALL”, con protagonisti DYLAN DOG e DIABOLIK. AMYS era rimasta molto colpita da questi cortometraggi e aveva contattato l’autore spronandolo a realizzarne uno con protagonista Martin Mystère. Alex è stato perciò messo in contatto con Alfredo Castelli, il quale molto entusiasticamente ha dato la sua benedizione al progetto. Il nuovo episodio della web serie ha avuto una lunga gestazione ma il risultato ha ripagato l’attesa: Alfredo lo ha accolto con commenti entusiastici e anche noi di AMYS siamo rimasti molto colpiti dalla succosa anteprima. La passione di Alex per il BVZM è testimoniata anche da questa serie di articoli che ha voluto scrivere per il BOLLETTINO DI AMYS, dedicati ai famosi DIZIONARI DEI MISTERI. Siamo arrivati al 1993, anno in cui esce lo SPECIALE MARTIN MYSTÈRE “La città magica”. Il DIZIONARIO allegato è dedicato al cinema che in qualche modo rispecchia il “mood mysterioso” presente nella serie di Martin Mystère. Un interessante viaggio nella cinematografia del fantastico, dell’insolito e del mystero con la Y. Il libretto ospita una selezione di titoli che, per quanto succinta, elenca qualcosa come 135 film (ovviamente anteriori al 1993), dandone una breve descrizione, arricchita da riferimenti alle storie del Detective dell’Impossibile e da rimandi ad altri film. Viene data anche una classifica che va da 1 a 3 stelle, indicando così se il film in questione merita una semplice visione o addirittura un acquisto (all’epoca in VHS). I film sono suddivisi per sezioni. Ogni sezione inizia con una introduzione ai filoni cinematografici trattati. La redazione è a cura di ALFREDO CASTELLI e MARIO GEROSA, mentre la copertina è di CLAUDIO VILLA. Il mio GRADO DI MYSTERO per questa pubblicazione è pari a 8. L’anno successivo, allegato allo SPECIALE “Il cavaliere verde”, esce il DIZIONARIO dedicato ai “Segreti di Re Artù”. Il dizionario è diviso in quattro sezioni che prendono in esame sia la figura storica (o pseudo tale) che quella letteraria di Re Artù, figura che ha ispirato un intero genere letterario. Il libretto è arricchito da una bibliografia letteraria, ma anche da una selezionata filmografia, oltre che citazioni delle varie declinazioni del ciclo arturiano in televisione, nei fumetti e nei giochi (elettronici e non).