4° Anno TEORIA 3. Archivi e file - Page 7

11 : Archivi e file Vers . 2.0 – Dicembre 2020
Per elaborare i dati contenuti nei record logici conservati in file presenti su memorie di massa è necessario un loro trasferimento in memoria centrale ( RAM ) poiché la CPU è in grado di operare solo su questo tipo di memoria . Quando la CPU durante l ’ esecuzione di un programma richiede una operazione di lettura / scrittura di un record logico , non viene prelevato dalla memoria di massa solo il record logico interessato , bensì l ’ intero record fisico in cui esso è contenuto . Per potere essere elaborato il record fisico viene posto in un area della RAM chiamata buffer adibita dal sistema operativo proprio a questo scopo .
Nel nostro esempio volendo leggere il 2 ° record logico , tale operazione comporterà il caricamento in un buffer della memoria centrale dell ’ intero record fisico ( costituito da due record logici ) all ’ interno del quale tale record logico è contenuto . Quindi anche 1 ° record logico verrà caricato all ’ interno di detto buffer .
ORGANIZZAZIONE DEGLI ARCHIVI
DEF : Per organizzazione o implementazione di un archivio si intende sia : - il modo in cui l ’ archivio è rappresentato sul supporto fisico di memoria , - il modo in cui viene elaborato .
L ’ organizzazione pertanto si divide in :
- fisica ossia relativa al supporto fisico di memoria che contiene l ’ archivio di dati ; - logica ossia relativa alla modalità con cui viene elaborato l ’ archivio di dati .
N . B . L ’ aspetto fisico dell ’ organizzazione di un archivio riguarda la macchina , mentre l ’ aspetto logico riguarda il lavoro del programmatore
Organizzazione FISICA e LOGICA di un archivio
ORGANIZZAZIONE DI UN ARCHIVIO
FISICA LOGICA
SU NASTRO
SU DISCO
SEQUENZIALE
NON SEQUENZIALE
Tipo di rappresentazione ( struttura dati )
Procedure di gestione
Autore : Rio Chierego ( email : riochierego @ libero . it - sito web : www . riochierego . it ) Pag . 7