101 dic 2019 101-dic_2019

VILLA DI SERIO COMUNE DI VILLA DI SERIO informa Lo zampognaro di Gianni Rodari “Se comandasse lo zampognaro che scende per il viale, sai che cosa direbbe il giorno di Natale? «Voglio che in ogni casa spunti dal pavimento un albero fiorito di stelle d'oro e d'argento». Se comandasse il passero che sulla neve zampetta sai che cosa direbbe con la voce che cinguetta? «Voglio che i bimbi trovino, quando il lume sarà acceso, tutti i doni sognati, più uno, per buon peso». Se comandasse il pastore dal presepe di cartone sai che legge farebbe firmandola col lungo bastone? «Voglio che oggi non pianga nel mondo un solo bambino, che abbiano lo stesso sorriso il bianco, il moro, il giallino». Sapete che cosa vi dico io che non comando niente? Tutte queste belle cose accadranno facilmente, se ci diamo la mano i miracoli si fanno e il giorno di Natale durerà tutto l'anno.”. Notiziario quadrimestrale a cura dell’Amministrazione Comunale Direttore responsabile Nicoletta Palazzi Redazione Carrara Lara, Corna Maria, Duca Nicolò Reg. Trib. di Bergamo n. 34 del 21/8/1996 Stampa DFA s.r.l. Nel 2020 ricorre il centenario della nascita di Gianni Ro- dari (1920-1980), pedagogo e giornalista, considerato il maggiore favolista del Novecento, scrittore di numerose filastrocche, poesie, favole e romanzi. In questi nostri tempi così complessi le parole di questo scrittore ci aiutano a riflettere sul reale significato di queste feste che a grandi passi si stanno avvicinando. L'at- mosfera del Natale fa emergere i ricordi legati alla nostra infanzia, fa riaffiorare i tratti del fanciullo insito in noi e ci porta a mettere a confronto i nostri sogni con le disil- lusioni che incontriamo nella quotidianità. Con poche semplici parole Rodari tratteggia i sogni di ogni donna e uomo, bambino o adulto che sia e ci invita a non consi- derarli impossibili. La possibilità concreta che tutto ciò si realizzi dipende da noi. Siamo disposti a migliorare la nostra esistenza e quella di chi ci sta attorno con il superamento dell’indifferenza, la cura delle relazioni, l’apertura verso l’altro e l’attenzione alle fragilità? Quello che talvolta appare un’utopia, insieme si può re- alizzare. Tessere “reti” e relazioni sempre più allargate, costruisce comunità che guardano il futuro in modo po- sitivo. Solo così la serenità, la bellezza e il calore che contraddi- stinguono il Natale potranno diffondersi e radicarsi an- che in tutti gli altri giorni dell’anno. L’Amministrazione Comunale desidera augurare a tutti un sereno Natale e un buon anno nuovo, mentre rinnova il proprio impegno ad operare per il bene di tutti i citta- dini, a partire da chi è solo o vive momenti di difficoltà, in sinergia con le molteplici associazioni di volontariato presenti sul territorio. AUGURI DI CUORE A TUTTI! Notiziario Amministrazione Comunale 1